sabato 7 gennaio 2017

Resuscitiamo le lanterne volanti

Decisamente fuori tema , ma divertente .
Sempre girando per parchi con i cani mi capita ogni tanto di vedere i resti di della lanterne volanti a terra o sugli alberi .
Una volta per curiosita' ne ho recuperata una e poi ne ho comprata una diversa in negozio .
L'altro ieri, uscendo , ne ho trovata una in strada a 50 metri da casa ed allora mi e' scattata la " libidine " .

Per prima provo quella nuova per rendermi conto di come funziona ed anche per via del combustibile che non ho per le altre due ...

Non e' grandissima , a forma di cuore , di seguito le istruzioni :


Sulla parte inferiore ha una crociera metallica che supporta il combustibile , un quadrato di cartone assorbente che sembra coperto di cera .
Taglio un pezzo del filo che sembrerebbe alluminio , ma invece reagisce alla calamita .
Una qualche lega , tra l'altro fasciata da una carta metallica . 
Immagini per pura estetica o perche' hanno usato qualcosa che magari si usa nei pacchi regalo .
Il peso e' trascurabile rispetto al combustibile .
La carta , provata , e' ignifuga .
Vado fuori , accendo , attendo che prenda bene fuoco , l'involucro in circa un minuto o meno si gonfia e si tende e poi , levitando si annalza .
Non ha molta spinta e parte dopo un po' , spinto da leggere brezza a circa 45 gradi di inclinazione .
Dura circa tre minuti nei quali diventa un pallino appena visibile , si spegne e immagino che scenda piuttosto dolcemente .
E' leggero e l'aria all'interno e' ancora calda .
Preso dal gusto , tiro fuori una di quelle recuperate .
La peggio conciata ( non e' quella di figura ) , ha il cerchio di bambu' rotto ed alcuni piccoli squarci .
Il cerchi di bambu' lo sistemo con del filo metallico , gli squarci con del nastro adesivo trasparente per pacchi .
E' piu' grossa di quella comprata, come da foto .
Sia l'involucro che i cordini della crociera , sono ignifughi ( provato ) .



Ora devo inventarmi il combustibile . In fin dei conti potrebbe funzionare come una candela .
Ricordo che tanti anni fa alla ricerca di aumentare la capacita' del condensatore variabile di un loop , avevo provato tra le altre sostanze con costante dielettrica maggiore di uno , sia la cera sia di api che la paraffina ( si vendono a panetti nei colorifici ) .
Piego in quadrato della carta igienica a due veli molto assorbente e ci solo sopra la paraffina sciolta in un pentolino .
Aggiungo poi uno altro strato di carta igienica su cui verso un po' di cera , ma non tanta da impregnarla totalmente, specie nella parte superiore ,  per fungere da stoppino 


Parte inferiore 


Parte superiore 

Foro a mano con una punta da 6mm e lego al centro con il cordino residuo che sicuramente svolgeva tale funzione 

Vado all'esterno ed accendo .

Con il mio massimo stupore , funziona che e'una meraviglia .

La lanterna si gonfia e decolla .

Questa volta , non so se per la spinta maggiore o per la fortunata mancanza di correnti i di tutte e due si innalza perfettamente in verticale per tre minuti e poi si spegne .

Prossimo lancio di giorno , per vedere come scende .

Il sistema e' decisamente con controreazione negativa .

pallone e cordino non prendono fuoco .

Finche' il combustibile brucia la lanterna sale .

Appena finisce , galleggia per un po' e poi scende lentamente .

E' spenta e leggera .

Anche se il combustibile dovesse per qualche ragione staccarsi , si spegnerebbe per l'aria della velocita' della caduta.

Semplice sicuro ed ingegnoso . 

Questi Cinesi ...

Ora se ne trovate qualcuna sapete come riutilizzarla e ridiventare bambini per almeno tre minuti o piu' ...

3 commenti:

Paolo Albertini ha detto...

Ciao io ho provato a mettere sai quei cubetti bianchi per accendere il caminetto o la stufa ,funziona che è un piacere e dura molto di più ,prova e vedrai.ciao

ik1wvq ha detto...

piacciono tantissimo anche a me, ma OCCHIO che in buona parte d'Italia e' reato !!!

http://it.tinypic.com/view.php?pic=14k8v9f&s=8#.WHM00FPhDmg
http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7147

73 de Mauro Bernardetto IK1WVQ

Claudio Re Claudio ha detto...

Avevo pensato anche io alla soluzione dei cubettini bianchi che poi probabilmente sono la cosiddetta " meta " di buona memoria .Poi , non avendone in casa e visto che volatilizzano intanto che bruciano per cui evitare che cadano intanto che bruciano potrebbe essere un problema , sono andato con questa soluzione , ma visto che mi hai portato la tua esperienza , li comprero' e provero' .
Claudio Re

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.