giovedì 15 gennaio 2015

Troppo...segnale fa male!

Ancora due parole sulla Stazione Ricevente NDB, ma questa volta riferite all' eccellente antenna "MiniWhip" autocostruita, come da foto n° 1. Come si evince dalla suddetta, l' antenna è costituita da un supporto di totale mt 13, la cui parte bassa è in metallo, su cui sono fissate alcune antenne TV e di una parte terminale di circa 6 mt, in fibra di vetro, alla cui sommità è fissato un noce in porcellana in cui scorre una corda molto robusta a cui è fissata l' antenna vera e propria, che così può essere issata agevolmente fino all' apice del supporto, trattasi di un cilindro in plastica bianca, in cui inizialmente era inserita l' elettronica di un' antenna attiva e cioè l' ARA 60 della Dressler e che ora contiene, riveduta e corretta, la "MiniWhip", di cui ho già parlato in questo Blog in un mio precedente scritto.  


 
Foto 1



     Foto 2 - NDB "GRA" Grazzanise kHz 343 con l' antenna all' apice del supporto


     Foto 3 - NDB "TEA" Teano kHz 400 con l' antenna come sopra


Inizialmente l' antenna fu da me issata alla sommità del supporto, pensando erroneamente, che più alta fosse stata innalzata la stessa, più segnali si fossero ricevuti e molto più chiari ed evidenti. Il risultato mi smentì, perché come si evince dalle Foto 2 e 3 i nominativi, le portanti e principalmente quelle più marcate, cioè le più potenti, le più vicine, sono avvolte da quello che definisco "Effetto Alone" oppure "Sfocatura" che impedisce agli NDB più deboli e più lontani di essere letti e riconosciuti.


   Foto 4 - Parametri del Software "SPECTROGRAM16"

Il risultato non era di mio gradimento e quindi pensai di risolvere l' arcano accanendomi a cambiare tutti i parametri che servono per la gestione del Software come da Foto 4. Tutto inutile, il problema era ben altro e cioè la gran quantità di segnale captato con l' antenna posizionata all' apice del supporto. Infatti, ammainata leggermente la stessa, come si evince dalla Foto 1, i nominativi, le portanti e tutto ciò che è ricevibile, vedi Foto 5 e 6, è ora visibile in modo chiaro e distinto e sono addirittura leggibili quei nominativi che io chiamo "Gli Appollaiati" cioè quelli che si trovano sulle portanti, appena visibili perché debolissimi oppure lontanissimi, tipo quelli che si evidenziano nel Screenshot n°6 e cioè "TEA" sulla portante più bassa sotto il medesimo "TEA" grosso ed evidente, oppure quello al centro sulla portante con i 2 "TEA" e si chiama "CAR" Capo Carbonara (Sardegna) 402 kHz, appena percettibile.    




   Foto 5 - NDB "GRA" con l' antenna leggermente ammainata


   Foto 6 - NDB "TEA" con l' antenna come sopra

La MiniWhip, così posizionata resterà sul mio terrazzo per consentirmi di realizzare nel modo migliore il mio principale interesse e cioè la "Caccia agli NDB".

Pomigliano d' Arco il 15/01/2015

   Ciao,   Giovanni Gullo



1 commento:

Claudio Re ha detto...

Una delle tante ragioni per cui bisogna fare attenzione con le antenne attive .
Il tutto dettagliato nell'articolo "Antenne Attive" a pag.65 del numero 37 di Radiorama .
Claudio Re reclaudio@alma.it

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.