sabato 28 gennaio 2012

Diritto all'Antenna

Diritto all’antenna - 2009 - EditSantoro - Galatina (Le) di Mimmo Martinucci I7WWW

INSTALLAZIONE ANTENNE

Capo VII, Art. 209 DL 1 agosto 2003 N. 259 - Installazione di antenne riceventi del servizio di radiodiffusione e di antenne per la fruizione di servizi di comunicazione elettronica.

I proprietari di immobili o di porzioni di immobili non possono opporsi alla installazione sulla loro proprietà di antenne appartenenti agli abitanti dell'immobile stesso destinate alla ricezione dei servizi di radiodiffusione e per la fruizione dei servizi radioamatoriali.
Le antenne, i relativi sostegni, cavi ed accessori non devono in alcun modo impedire il libero uso della proprietà, secondo la sua destinazione, né arrecare danno alla proprietà medesima od a terzi.
Si applicano all'installazione delle antenne l'articolo 91 :


Art. 91

Limitazioni legali della proprietà
1. Negli impianti di reti di comunicazione elettronica di cui all'articolo 90, commi 1 e 2, i fili o cavi senza appoggio possono passare, anche senza il consenso del proprietario, sia al di sopra delle proprietà pubbliche o private, sia dinanzi a quei lati di edifici ove non siano finestre od altre aperture praticabili a prospetto.
2. Il proprietario od il condominio non può opporsi all'appoggio di antenne, di sostegni, nonche' al passaggio di condutture, fili o qualsiasi altro impianto, nell'immobile di sua proprietà occorrente per soddisfare le richieste di utenza degli inquilini o dei condomini.
3. I fili, cavi ed ogni altra installazione debbono essere collocati in guisa da non impedire il libero uso della cosa secondo la sua destinazione.
4. Il proprietario e' tenuto a sopportare il passaggio nell'immobile di sua proprietà del personale dell'esercente il servizio che dimostri la necessità di accedervi per l'installazione, riparazione e manutenzione degli impianti di cui sopra.
5. Nei casi previsti dal presente articolo al proprietario non e' dovuta alcuna indennità.
6. L'operatore incaricato del servizio può agire direttamente in giudizio per far cessare eventuali impedimenti e turbative al passaggio ed alla installazione delle infrastrutture.

 Nonché il settimo comma dell'articolo 92 :

Art. 92


7. Il proprietario ha sempre facoltà di fare sul suo fondo qualunque innovazione, ancorche' essa importi la rimozione od il diverso collocamento degli impianti, dei fili e dei cavi, ne' per questi deve alcuna indennità, salvo che sia diversamente stabilito nella autorizzazione o nel provvedimento amministrativo che costituisce la servitù.


Gli impianti devono essere realizzati secondo le norme tecniche emanate dal Ministero.
Nel caso di antenne destinate a servizi di comunicazione elettronica ad uso privato è necessario il consenso del proprietario o del condominio, cui è dovuta un'equa indennità che, in mancanza di accordo fra le parti, sarà determinata dall'autorità giudiziaria.

http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/03259dl1.htm





Diritto all’antenna di Mimmo Martinucci I7WWW
http://www.hamradioweb.org/progetti/TesiMimmoMartinucci.pdf

Carrellata SDR - Addendum

Dopo la seguitissima pubblicazione di Fiorenzo Repetto :
http://air-radiorama.blogspot.com/2011/11/carrellata-di-link-sui-ricevitori-sdr.html
aggiungo qualcos'altro di nuovo trovato in rete .
http://www.sharebrained.com/2011/11/07/software-radio-baseband-digitizer-pcb/


http://groups.yahoo.com/group/n2adr-sdr/








venerdì 27 gennaio 2012

Quando un ingegnere dice che l'aggiusta e lo fa...-4a puntata

La prima puntata e' all'indirizzo :
http://air-radiorama.blogspot.com/2012/01/quando-un-ingegnere-dice-che-lo.html
La seconda all'indirizzo :
http://air-radiorama.blogspot.com/2012/01/quando-un-ingegnere-dice-che-lo_12.html
La terza all'indirizzo :
http://air-radiorama.blogspot.com/2012/01/quando-un-ingegnere-dice-che-lo_13.html
Questa puntata sara' dedicata all' auto dell' ingengere

 Centro assistenza Mercedes
 Aria condizionata ad hoc
 Lampadine di scorta
 Cintura di sicurezza
 Autoradio
 Navigatore
 Guida a destra
 Tergicristallo
 Ruote di scorta
 Carrozziere falegname
 Tubo di scappamento
 Sbrinatore
Auto lamiera

giovedì 26 gennaio 2012

Marconi e Fermi su Rai 3


Storia e rievocazioni
(LC, 26 Gen 2012) - Le biografie parallele di due grandi scienziati italiani, Premi Nobel per la fisica, Guglielmo Marconi ed Enrico Fermi saranno al centro della puntata di "Correva l'anno" in onda giovedì 26 gennaio alle 23.10 su Rai3.


Vissuto a cavallo dei due secoli, Guglielmo Marconi è l’uomo del telegrafo senza fili e delle onde radio e il primo italiano a ricevere nel 1909 il Nobel per la fisica.


Enrico Fermi da http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Fermi

Enrico Fermi, riunito attorno a sé, a Roma, in Via Panisperna, un gruppo di ricerca destinato ad entrare nella storia, riceve a Stoccolma il Premio Nobel per la fisica nel 1938, un anno dopo la morte di Marconi, quando anche i tempi sono profondamente cambiati. Fermi, infatti, nel timore che le leggi razziali possano colpire sua moglie, ebrea, dopo la cerimonia del Nobel si rifugia in America dove - nel villaggio-laboratorio di Los Alamos - parteciperà alla costruzione della bomba atomica.


http://portale.italradio.org/index.php?name=News&file=article&sid=2333&newlang=ita&utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+italradio%2FMkET+%28Italradio+-+ita%29

Museo della Radio - RAI-Torino


La nascita della collezione

Il primo progetto per la creazione di un Museo della Radio risale al 1939: sede del museo doveva essere Torino per l’impulso dato dall’EIAR (Ente Italiano Audizioni Radiofoniche), società che proprio in Torino aveva la Direzione Generale e il Laboratorio Ricerche. Il progetto, non realizzato a causa degli eventi bellici, fu ripreso solo negli anni tra il 1965 e il 1968, quando una commissione di esperti, tra i quali l’ingegner Banfi, già direttore tecnico dell’EIAR, raccolse oggetti e documenti pensando di collocarli nello storico palazzo aziendale di via Arsenale 21.


Tuttavia, nemmeno questa volta il progetto si realizzò e il materiale trovò una sistemazione provvisoria presso il Centro di Produzione della Rai di via Verdi, 16; nel 1980, poi, una parte dei cimeli conservati venne collocata in alcune vetrine dell’atrio d’ingresso.


Foto scattate durante la visita al museo nel 2007 (XXV Meeting A.I.R.)

Solo nel 1984, grazie all’opera di un funzionario della Rai, Romeo Scribani, primo curatore del Museo, in occasione della mostra La Radio, storia di sessant’anni: 1924-1984, la collezione venne finalmente esposta al pubblico.

La raccolta, ordinata, restaurata e ampliata trovò una sede espositiva permanente nella sala “Enrico Marchesi”del Centro di Produzione Rai di Torino: l’apertura periodica al pubblico ebbe inizio nel 1993.

Indirizzo e contatti
Centro di Produzione Rai, sala Enrico Marchesi
Via Giuseppe Verdi, 16
10124 Torino
Tel: 011- 8104486
fax: 011- 8128933
museoradiotv@rai.it

http://www.museoradiotv.rai.it/dl/portali/site/page/Page-e79849ae-d58e-4afe-9fd4-8dd9a55d9866.html


Orario di apertura del Museo Aziendale
Aperto su prenotazione nei giorni feriali dal Lunedì al Venerdì dalle 9,30 alle 19 (ultimo ingresso ore 18:00)

Biglietti
Ingresso gratuito.
Visite Guidate
E’ possibile prenotare visite guidate per scuole superiori di II grado, università e gruppi di adulti

Durante il nostro pross
imo XXX Meeting A.I.R. 2012 del 5-6 Maggio che si terrà a Torino è prevista una visita
al Museo della Radio e della Televisione della RAI, visita a cura del Dott. Claudio Girivetto (IW1ALF curatore e responsabile del Museo)
http://www.air-radio.it/torino2012/index.html

mercoledì 25 gennaio 2012

Museo della Comunicazione G. Pelagalli



Museo della Comunicazione e del Multimediale G.Pelagalli
Mille voci…mille suoni
2000 PEZZI ESPOSTI: LA STORIA DELLA COMUNICAZIONE RADIO TV CINEMA BIT MUSICALE dal 1760 al 2000
Patrimonio UNESCO della Cultura

Originali e restaurati, tra cui rarità e cimeli, che ricostruiscono la storia della comunicazione audiovisiva dal 1760 ad oggi. Una sezione, dedicata a Guglielmo Marconi, espone pezzi originali e cimeli marconiani.


Comm. Giovanni Pelagalli - direttore
Esposizione via Col di Lana, 7/N 40131 Bologna - Italy

Associazione no profit per il Museo C.F. 91205850372
Tel. e Fax 051.6491008 cell. 338.86.09.111

info@museopelagalli.com

Visite guidate su appuntamento per scolaresche ed adulti

http://www.museopelagalli.com/



MUSEO DELLA COMUNICAZIONE G.PELAGALLI: UN MUSEO UNICO CON MILLE VOCI…
MILLE SUONI… MILLE IMMAGINI TUTTE DA VEDERE TUTTE DA ASCOLTARE !

lunedì 23 gennaio 2012

Spionaggio - Number stations - Voyager



Riproponiamo i links (già pubblicati sul sito www.air-radio.it) dell'ottimo servizio di Andrea Borgnino (socio AIR) sulle numbers station, trasmesso da Voyager nel maggio 2011.

In due parti:
www.youtube.com/watch?v=vabl9HBd594&feature
www.youtube.com/watch?v=LBsfyOmxTvg

A proposito, e' un coming soon, negli USA, il film Numbers Station !
Arriverà in Italia?

The Numbers Station

Release Date: TBA
Studio: Not Available
Director: Kasper Barfoed
Screenwriter: F. Scott Frazier
Starring: John Cusack, Malin Akerman
Genre: Action, Thriller
MPAA Rating: Not Available
Official Website: Not Available
Review: Not Available
DVD Review: Not Available
DVD: Not Available
Movie Poster: Not Available
Production Stills: Not Available

Plot Summary: "The Numbers Station" centers on a disgraced black ops agent tasked with a dead-end job of protecting a 20-year-old woman in an underground base in the UK. The two eventually have to fight to survive after they come under attack.

Trailer:
Coming Soon!



A Pisa la Prima Giornata Mondiale della Radio




(LC, 22 Gen 2012) - Per una diffusione davvero universale, dove il "davvero" è ben sottolineato, l'Università di Pisa (Facoltà di Ingegneria) ospiterà il 13 febbraio il seminario che Italradio dedica alla giornata mondiale della radio.

 




Tema dell'incontro: Trasmettere e ascoltare - Per una diffusione davvero universale, lunedì 13 febbraio 2012 - Ore 16:30 presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione, Via G. Caruso, 16 – Pisa (aula riunioni, p.t.)
Dopo i saluti dei docenti prof. Giovanni Corsini e prof. Enzo Dalle Mese dell'ateneo pisano, si terranno alcune relazioni:
• prof. Filippo Giannetti (Università di Pisa) “Vecchia Radio, Nuova Radio: Le Tecnologie per la Radiodiffusione del XXI Secolo”
• ing. Michele Romboli (RAIWAY) “Prospettive dell’Onda Media - Ipotesi su Coltano”
• Francesco Cito (Radioeco) “La Web Radio dell'Ateneo Pisano"
• dott. Luigi Cobisi (Italradio) “La Documentazione – Primo Passo per la Diffusione. Il Ruolo della Biblioteca”
La riunione terminerà con il conferimento del Tricolore della Radio 2012 a Paola Bernardini della Biblioteca Comunale Centrale di Pisa per le ricerche documentali sulla stazione marconiana di Coltano. Nell’atrio sarà organizzata una piccola esposizione di pannelli sulla storia della stazione marconiana di Coltano.
La giornata mondiale della radio, proposta in sede Unesco, coincide con l'anniversario della prima trasmissione della radio delle Nazioni Unite. La sua definitiva approvazione verrà effettuata nella prossima assemblea generale dell'ONU. Italradio coglie per prima l'occasione di celebrare la giornata e il valore universale della radiodiffusione circolare, accessibile a tutti.

Copyright © by Osservatorio Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana


http://portale.italradio.org/index.php?name=News&file=article&sid=2332&newlang=ita&utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+italradio%2FMkET+%28Italradio+-+ita%29

XXX meeting, Torino 5-6 maggio


Il programma sotto riportato è  sul portale dell'AIR www.air-radio.it/torino2012/ al quale si rinvia per maggiori dettagli.

Per prenotarsi alla cena sociale occorre inviare un messaggio di posta elettronica a
info@air-radio.it 
indicando il riferimento al meeting e per quante persone si intende prenotare.
Per pernottare all'hotel Diplomatic occorre prenotare a:

Hotel Diplomatic
Via Cernaia, 42 - 10122 Torino
Tel +39 011 561.24.44 | Fax +39 011 540.472
Email: info@hotel-diplomatic.it
WEB: www.hotel-diplomatic.it


domenica 22 gennaio 2012

Gemellaggio AIRE - AIR





AIRE ( Associazione Italiana Radio d'Epoca) ed AIR (Associazione Italiana Radioascolto) , sulla base di una serie di terreni ed intenti  comuni , hanno deciso di attuare un "gemellaggio" .
L'AIRE dispone di una serie di competenze straordinarie di collezionismo , autocostruzione e restauro di radio .
L'AIR dispone di competenze straordinarie sull' uso della radio .
Una delegazione AIRE sara' presente al " XXX meeting dell' AIR " che ci svolgera' a Torino il 5-6 Maggio con un intervento atto a descrivere le proprie attivita':
http://air-radiorama.blogspot.com/2012/01/xxx-air-meeting.html
I Soci AIRE sono stati invitati a scrivere pubblicazioni sul Blog Air-Radiorama e su Radiorama .

OPERA all’opera…

Dopo alcuni giorni di "appostamenti" e un pò di fortuna, oggi pomeriggio sono finalmente riuscito a mettere all'opera il nuovo programma “OPERA” :-)
Per chi non avesse letto la prima puntata ecco il link:

Queste le nuove frequenze suggerite:
136 kHz
500 kHz
1836 kHz
3575 kHz
10135 kHz
18105 kHz
21074 kHz
24925 kHz
28075 kHz

Avviato il programma e sintonizzata una delle frequenze (in USB) bisogna solo attendere ...anche parecchio tempo!
Infatti, oltre a esserci poche stazioni radioamatoriali attive, la decodifica non avviene immediatamente, ma c’è tutto il tempo per andare a prendersi un buon caffè e, al ritorno se si ha avuto fortuna, trovare un pò di tfc nelle due videate principali.
Questo è un esempio del tipo di segnale in arrivo (centrato al meglio tra le due linee rosse)…
Per la sola ricezione non è importante configurare i comandi CAT, salvo si voglia utilizzarlo magari con Perseus o per gestire altra radio direttamente da Opera. In questo caso, una volta stabilito il collegamento, è sufficiente cliccare i bottoni del “pannellino frequenze” in alto a destra.
La funzione Waterfall può esser utile per visualizzare e centrare il segnale, ma ho notato che disabilitandola si risparmia molta CPU, visto che il programma ne utilizza già parecchia (e forse fin troppa!!).
Cliccando sui callsign che appaiono nelle finestre viene visualizzata, nella parte bassa della videata, la corrispondente bandiera della nazione e alcuni link internet che accedono alle pagine di VOACAP...
E' possible attivare un Allarme/suono per la ricezione degli Spot del cluster, nuovi Callsign o DXCC.

Per chi si volesse cimentare, è da poco disponibile, anche fuori dal gruppo Yahoo, un link per il download direttamente dal sito: http://rosmodem.wordpress.com/

Paolo Romani – iz1mll