domenica 2 settembre 2012

Il mio primo BALUN

Anche se di elettronica non sono proprio alle prime armi, non mi ero mai cimentato nella costruzione di tale tipo di dispositivi. Ho sempre usato 30 metri di filo "brutalmente" collegato allo stilo telescopico dei miei ricevitori portatili, pur sapendo bene che era un palliativo, funzionante quanto si vuole ma non di certo l'ottimale. Dopo varie letture in rete ho trovato un sito a mio avviso interessante che spiega bene come realizzare un dispositivo di interfaccia tra antenna filare (random wire o long wire) e ricevitore. Si tratta di un BALUN magnetico realizzato su una bacchetta in ferrite. Avendone una avanzata da una precedente realizzazione ho deciso di provare a costruire questo semplice dispositivo. L'intento finale era quello di poter adattare le impedenze tra il filo e l'ingresso del ricevitore, evitando il collegamento diretto tra il filo e lo stilo come una volta, con l'obbiettivo di rendere più intellegibile il segnale e ridurre il rumore. Il sito in questione è il seguente:

http://www.hamuniverse.com/longwirebalun.html

mentre un'immagine a colori, che aiuta molto nel collegamento dei fili ai neofiti come me, molto simile nella sostanza ma tratta da un sito diverso, è la seguente:



Gli avvolgimenti realizzati da me prevedono cordino sottile nei colori marrone, giallo e verde, che pur differendo da quelli proposti mantengono ovviamente lo schema delle connessioni. Con questi tre fili ho realizzato 18 avvolgimenti attorno alla bacchetta di ferrite, lunga 138 mm e di diametro 8 mm. Il filo singolo da collegare alla long wire è stato fissato ad un morsetto serrafilo mentre le due teminazioni che vanno al coassiale e quindi al ricevitore sono state saldate direttamente ad uno spezzone di cavo RG174 avente lunghezza di 1 metro, terminato all'estremità opposta con un jack da 3,5 mm.  Il tutto è stato poi inserito in uno spezzone di tubo per impianti elettrici di diametro 25 mm e, per evitare che la bacchetta in ferrite si muovesse al suo interno, con rischio di spezzarsi, è stata avvolta con una striscia di feltro fino a farne un'imbottitura cilindrica che si incastra perfettamente nel tubo. Per chiudere le estremità della canalina elettrica non esistono in commercio sistemi preposti all'uso pertanto la fantasia mi ha consigliato di adottare un sistema gratuito e pratico, ho recuperato due tappi di plastica identici da due bottiglie di acqua, che guarda caso hanno le dimensioni perfette per accoppiarsi al mio tubo. Ecco le foto della realizzazione:







Dato che la costruzione è stata appena terminata ho potuto fare solo una prova, ieri notte, collegando il jack alla presa di antenna del mio ricevitore TECSUN  PL600. Va subito detto che ho notato che il filo della long wire diventa sensibile alla vicinanza con strutture metalliche e con il terreno, rivelandosi sotto forma di rumore che si attenua parecchio sollevando il filo in questione dal pavimento. Una volta sistemato il filo ad un'altezza congrua ho potuto constatare che il rapporto segnale/runore è milgiorato di molto, infatti il QRM generale si è attenuato ed appare meno fastidioso e il segnale spicca con più precisione e quindi è maggioremente comprensibile. Le prove sono state fatte principalmente con le frequenze di monitoraggio aeronautico 6622 kHz SSB e 11300 kHz SSB.

Ringrazio pubblicamente gli ideatori di tale dispositivo e gli autori del sito.

Gianluca Romani

1 commento:

Jorge Omar ha detto...

LOS DIBUJOS,ESTAN MUY MAL HECHOS Y ERRONEOS..!!! NO COINCIDEN CON EL CIRCUITO REAL,DEL BALUN 9 A 1 (((REVISAR)))!!!!! NOTEN,QUE LA ENTRADA DE 50 OHMS COAXIL,EQUIVOCADAMENTE,VAN CONECTADOS,AL EXTREMO OPUESTO.DEL BOBINADO.CORRESPONDIENTE,AL DEL EXTREMO QUE VA..AL HILO LARGO..Y NO ES ASI.EN LOS PLANOS.REALES, ((CIRCUITOS)))...TODO LO CONTRARIO,LA SEÑAL DE 50 OHMS,SE APLICAN EN EL EXTREMO MAS ALEJADO DEL BOBINADO CORRESPONDIENTE AL BOBINADO ,CUYO EXTREMO VA, EL HILO LARGO..

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.