sabato 16 luglio 2011

FM DXing con il downconverter


I ricevitori SDR hanno stuzzicato la fantasia anche degli appassionati di FM. Con WRplus, di Sandro Sfregola (al momento gratuito), è possibile demodulare i segnali in FM larga con filtri di larghezza variabile, dai 50 kHz in su. Questo permette di fare FM DXing sintonizzando un segnale ogni 100 kHz e con il filtro stretto ricevere radio altrimenti interferite e non ascoltabili. Inoltre questo programma permette di ricevere l'RDS (PS e PI code), a patto di usare un filtro non troppo stretto.

Ovviamente oltre al software e al ricevitore (Perseus, RFSpace SDR-14, RFSpace SDR-IQ) occorre un downconverter. Infatti questi rx sono pensati per le HF fino a 30 – 40 MHz e il Downconverter riesce a rendere “visibili” i segnali nel range 88 – 108 MHz.

Al momento dispongo di 3 downconverter. Uno autocostruito da un amico, uno acquistato in Germania e uno della NTI acquistato in Italia. Lascio perdere l’autocostruito, che ha fornito buoni risultati, ma sul mercato non si trova.

Il primo downconverter (della tedesca Dientronik, che però adesso ha messo ul mercato un modello nuovo) mi ha creato qualche problema perché era troppo “spinto”, nel senso che intermodulava diventando in accettabilmente rumoroso . Questo sia in città a Milano, sia a Bocca di Magra, che è peggio di Milano. In entrambe le località i segnali sono tanti e troppi. L’RF è altissima e quindi la radio ribolle e il rumore ammazza i segnalini.


Il downconverter della NTI mi è invece apparso decisamente più tranquillo. L’audio che ne risultava, a parità di larghezza di filtro era più piacevole e pulito. A Bocca di Magra sono riuscito, con un’antenna 10 elementi della RKB, a tirare fuori diversi segnalini nuovi, tra cui diversi tx Rai a bassa potenza sull’Appennino. Ovviamente ruotando l’antenna verso il punto giusto…

Queste le caratteristiche tecniche riportate sul sito del distributore italiano, la Sistel

Input Freqency Range: 87.5 - 108MHz

Output Frequency Range: 7.5 - 28MHz

RF Connectors: BNC sockets

Max. Allowed Antenna Level : +0dBm typ.

Output Third-Order Intercept Point IP3: +10dBm (@ 100.0 & 100.1MHz)

Overall Gain: 3dB typ.

Amplitude response: +/- 1.5dB

Frequency Stability (15min. warm-up period): +/- 10ppm typ.

Image Rejection: >35dB (52.5 - 72.5MHz)

Power Supply / Connector: 7 - 15V DC max.100mA / 2.1mm DC power socket (positive inner)

Operating Temperature: 0 - 40°C

Dimensions / Weight: 112 x 71 x 31mm / 0.15kg

Come si può ricavare dalle misure lo scatolotto è piuttosto piccolo. E può essere alimentato con una certa libertà tra i 7 e i 15 volt, cosa utile per un uso mobile. Il downcoverter tedesco presentava un gain più elevato, come dichiarato dal costruttore, ma forse è proprio questo che lo rende meno adatto a un uso italiano, dove si sa l’etere delle FM è una giungla di segnali.

ALE - MIL-STD-188-141A


ALE è una tecnica di trasmissione che permette di stabilire una comunicazione e linkarsi automaticamente sul migliore canale disponibile sul momento in HF, anche con condizioni perverse della ionosfera, che causano disturbi con interferenze e QRM, senza l’ausilio dell’operatore. Lo standard FS-1045A, denominato MIL-STD-188-141A, Il sistema ALE viene usato dalla : Marina, Guardia Costiera, Aviazione, Esercito, Sedi Diplomatiche, Polizia, e Società civili di tutto il globo. Nel 2001 il radioamatore Charles Brain G4GUO (lo stesso autore di PCHFDL) ha realizzato una versione di software PCALE per i radioamatori. Il sistema permette di automatizzare un collegamento sulle frequenze HF sicuro, il sistema ALE “HAM” funziona con i normali trasmettitori SSB . HFLINK (http://hflink.com/ ) è una rete di radioamatori che utilizzano il software PCALE per i loro contatti in HF; esiste una rete di canali per le chiamate ALE utile per l’attività di protezione civile e usato per le emergenze. ALE 400 è un nuovo sistema creato dal radioamatore francese Lindecker Patrick F6CTE, inserito nel software Multipsk. http://f6cte.free.fr/
Nella fotografia ricezione ALE - MIL-STD-188-141A sulle bande OM, ricevitore AoR7030Plus, antenna T2FD. software PCALE Version 1,075 Alpha.

venerdì 15 luglio 2011

NAVTEX con FRISNIT



Ricezione Navtex . Sono avvisi ai naviganti e informazioni inerenti la ricerca e il soccorso in mare, frequenze usate sono 490 , 518 e 4209,5 kHz.

Navtex Decoder 2.1.5 http://www.frisnit.com/navtex/?id=decoder

Le stazioni Navtex usano uno sfift (-) di 170 Hz , ricezione in USB
  • 518 kHz
  • 490 kHz
  • 4209,5 kHz

Sitor-B e Olimpya Radio


Questa settimana ho rispolverato la decodifica dei sistemi Sitor-B, e utilizzando solo uno spezzone di filo come antenna l'unica stazione con segnale decente era Olimpya radio su 8424 kHz. Dalle ore 2100 UTC interrompe il segnale in CW che ripete il nominativo SVO ed inizia a mandare i bollettini Sitor.
Il ricevitore utilizzato in questo caso è stato il Kenwood R-600 ed il software è Sorcerer v. 1.0.1

73 de I.G.

giovedì 14 luglio 2011

News


Qualche notizia:

BBS Bhutan, riportata attiva sui 6035 kHz (DX Window)

UBC, Uganda, attiva di nuovo su 4976 e 7270 (DX Window)

Galei Zahal, Israele, è attiva sulla nuova frequenza di 9235 kHz //15850 (via Worldbandradio)

La Bulgaria è tornata a trasmettere in DRM: Radio Bulgaria 9700 kHz (1530-1900 UTC); Horizont 9700 (0400-0700 UTC) e 11900 (0600-1200 UTC) (DX Window)

VOCAP Previsioni Propagazione punto a punto

Salve a tutti,
spero di fare cosa gradita a chi ancora non conosce questo sito per le previsioni in tempo reale della propagazione sia generale che punto a punto http://www.voacap.com/prediction.html
In pratica potrete approfittare della esperienza di molti anni di VOA (voice of America) e di altri professionisti del settore, inserendo i vostri dati di stazione, posizione, tipo di antenne, potenza utilizzata vostra e relative antenne del corrispondente e molto altro.

Ci vuole pazienza e "voglia", il sito non è proprio dei più facili ed è molto ben provvisto di svariate opzioni http://www.voacap.com/
Incredibile ma funziona !!

Spero di avere fatto una cosa utilea tutti coloro che non lo sapevano, in modo da evitare lunghe attese per una propagazione che a volte non arriva...

Saluti
73 Marco

mercoledì 13 luglio 2011

HFDL , ricezione aeromobili


Proviamo a ricevere gli aeromobili sulle onde corte con un programma software. ACARS (o ARINC 635-3 o GlobalLink/HFDL) è un sistema di trasmissione dati tra aeromobili commerciali e una rete di stazioni a terra. Ogni stazione terrestre trasmette un beacon chiamato FRAME (della durata di 32 secondi) ed ognuno di questi è diviso in 13 parti. Il primo di questi è lo SQUITTER. Questo segnale informa l’aereo sullo stato del sistema, sincronizza l’orologio di bordo. Gli altri 12 slot servono per inviare altri dati utili. Il traffico si svolge sia in VHF (in banda aeronautica in modulazione di ampiezza) sia in HF (USB) dove il sistema prende il nome di HFDL ovvero High Frequency Data Link.
Per ricevere queste stazioni si usa il ricevitore selezionato in USB, diversi sono i programmi in commercio, personalmente uso PC-HFDL e SkySweeper .
Il Decoder HFDL di Charles G4GUO “PC-HFDL" si può scaricare dal sito http://www.chbrain.dircon.co.uk/, latest version of PC-HFDL 2.042 (Vista compatible).
Può funzionare abbinato al programma DX Atlas e con Google Earth per visualizzare la posizione dell’aeromobile .
Nella finestra a destra di PC HFDL appariranno dei codici del volo che verranno visualizzati sulla mappa DX Atlas.


Ascoltiamo la ground station HFDL,  pacchetti sono in "downlink" = una stazione che trasmette verso il  velivolo
I pacchetti HFDL trasmessi da terra sono chiamati "uplink"

 


martedì 12 luglio 2011

Per lanciare le antenne

Segnalato da Francesco Clemente :




73-Claudio Re I1RFQ

Recensione (umile) dalla PL660

Ciao,
ho acquistato la Tecsun PL660 dal solito venditore cinese su ebay, spinto dalla curiosità di provare questo nuovo ricevitore portatile di cui molti parlavano bene. Inoltre con l’estate alle porte quale miglior momento per l’acquisto di un portatile ?

Come tutti saprete, la PL660 copre Onde Lunghe, Onde Medie, Onde Corte (fino a 30 MHz), FM e Banda Aerea. La demodulazione è AM, AM sincrona, FM larga (mono e stereo) e SSB (separatamente USB ed LSB). In questa brevissima recensione non parlerò di come accendere la radio, come memorizzare una frequenza, ecc., ed in generale di tutto quello che è possibile trovare sul manuale d’uso o che è stato già detto in altre recensioni. Mi soffermerò invece su qualche punto che ritengo interessante, cominciando dall’ AM sincrona.



Il demodulatore AM sincrono (SYNC) funziona. Davvero. Nel caso di segnali interferenti vicini a quello utile la scelta della banda laterale opportuna (USB o LSB) consente di rimuovere il disturbo, quasi sempre in modo completo. Il demodulatore sincrono si aggancia anche a portanti molto deboli e nei rari casi in cui si sgancia lo fa in modo “gentile”, senza sibili o urlii…

La radio ha due posizioni di selettività, larga e stretta; il filtro AM largo è troppo largo per quasi tutte le situazioni che si incontrano in pratica; io utilizzo sostanzialmente solo la posizione stretta.

L’AGC può andare in crisi sui segnali molto forti; ho notato in qualche (raro) caso un fenomeno di compressione della modulazione per segnali decisamente robusti, segno che il guadagno del ricevitore non riesce ad abbassarsi sufficientemente ed il demodulatore va in saturazione. Su segnali molto deboli ho notato poi un minimo effetto di “pompaggio”, dovuto probabilmente alla regolazione della soglia inferiore di intervento dell’AGC; per intenderci, qualcosa di simile a quello che accade con la PL310, anche se molto meno evidente e molto meno fastidioso.

Ho effettuato poi alcune prove con antenna esterna. Ho connessa la PL660 alla mia verticale Cushcraft R8 per il tramite di uno splitter attivo a 4 uscite; alle altre uscite ho connesso il Perseus ed il Drake R8E. La piccola PL-660 satura se lo switch d’antenna è in posizione “DX”; impossibile non accorgersene: compare un soffio continuo su tutta la banda delle onde corte e l’indicatore di segnale va a fondo scala. La saturazione scompare quasi completamente con lo switch in posizione “normal”.

Detto questo, tutto quello che il Drake R8 riceveva era perfettamente ascoltabile anche sulla PL660… e si ascoltava purtroppo anche qualcosa che il Drake R8 non riceveva… mi riferisco ad immagini e spurie. Cercando ne ho trovate, del resto la dinamica dei ricevitori portatili è quella che è. La più curiosa di tutte è l’immagine delle stazioni più forti che appare 110 kHz più in alto della stazione reale. Non è un problema di sovraccarico perché non spariscono neanche con l’attenuatore nella posizione “local”, anzi se possibile in quella posizione sono anche più nitide seppur più deboli. Non avendo lo schema elettrico non sono riuscito a capire per quale strana alchimia di oscillatori locali e conversioni riesca a generarsi un’immagine 110 kHz più in alto…

In conclusione, come si pone questa radio portatile rispetto ad altre? Premetto che posseggo anche la Degen 1102, La Degen 1103 ed il Grundig G6; in termini di prestazioni puramente “radio” la PL660 si pone almeno al pari della migliore (DE1103), con il vantaggio di una ergonomia molto superiore. Per contro è un po’ più grande e un po’ più pesante, non la potete tenere in tasca, a differenza del G6. Ora sono in attesa del loop attivo DE31MS, di cui mi hanno parlato molto bene; quando arriverà farò un po’ di confronti con il solito pezzo di filo da 5 metri.
Concludendo, quale radio mi porterò in vacanza quest’anno? Credo proprio la PL660…
Un saluto !

Ondacorta

domenica 10 luglio 2011

Stazioni costiere ricevute in Hf Dsc GMDSS


In questi giorni di propagazione estiva con le bande alte hf aperte sto continuando a fare ascolto sulla frequenza di 16804.5 usb in modalità digitale HF Dsc utilizzando il programma MultiPsk e il mio ricevitore Sdr Perseus. Sono rimasto stupito dal numero di stazioni costiere ancora attive in onde corte che utilizzano questa modalita' di comunicazione. Negli ultimi giorni ho ricevuto diverse stazioni dall'Asia e anche dal sud America. Ecco la lista aggiornata delle stazioni costiere che ho ricevuto in HF Dsc:


[Coast station: Madrid Radio MRCC Madrid] (Spain)
[Coast station: Istanbul MRCC Ankara] (Turkey)
[Coast station: Charleville/Wiluna RCC Australia] (Australia)
[Coast station: Alexandria RCC Cairo] (Egypt)
[Coast station: Shanghai MRCC Shanghai/MRCC China] (China)
[Coast station: Capetown MRCC Capetown] (South Africa)
[Coast station: Boston MA MRCC Boston MA, MRCC Norfolk VA] (USA)
[Coast station: Mauritius MRCC Mauritius] (Mauritius)
[Coast station: Bandar Khomeyni HQ POS Tehran] (Iran)
[Coast station: Witowo MRCC Gdynia] (Poland)
[Coast station: Tokyo Sea Patrol Radio JCG HQ] (Japan)
[Coast station: Rio MRCC Brazil] (Brazil)
[Coast station: Lyngby MRCC Arhus, MRCC Bremen] (Denmark)
[Coast station: Roma var. MRSC incl Roma] (Italy)
[Coast station: Palermo var. MRSC incl Palermo] (Italy)
[Coast station: Woods Hole MRCC Boston MA] (USA)
[Coast station: Cyprus RCC Larnaca] (Cyprus)
[Coast station: Mobile Radio/WLO Mobile AL] (USA)
[Coast station: Hong Kong Marine Rescue MRCC Hong Kong] (Hong Kong)
[Coast station: Karachi MRCC Karachi] (Pakistan)
[Coast station: Madrid Radio MRCC Madrid] (Spain)
[Coast station: MRSC Shetland MRSC Shetland] (United Kingdom)
[Coast station: Mandapam MRCC Chennai] (India)
[Coast station: Tema] (Ghana)
[Coast station: Las Palmas MRCC Tenerife, MRCC Las Palmas] (Spain)
[Coast station: Olympia JRCC Piraeus] (Greece)
[Coast station: Finisterre MRCC Finisterre] (Spain)
[Coast station: Recife MRCC Brazil] (Brazil)
[Coast station: Rio MRCC Brazil] (Brazil)
[Coast station: Bangkok (Nonthaburi) RCC Bangkok] (Thailand)
[Coast station: Sanya MRSC Sanya] (China)
[Coast station: Semarang MRCC Surabaya] (Indonesia)

73 e buoni ascolti da Iw0hk Andrea Borgnino