venerdì 28 aprile 2017

associazioni radioamatoriali





Buongiorno,
In questi tempi di solitudine e indifferenza, di odio e paura, di difficoltà economiche e sentimentali, quando i punti di riferimento sembrano perdersi nell'ombra, cercate sempre di trovare la forza dentro di voi, il coraggio di vedere che la vita ci appartiene, e la solidarietà per chi ci sta accanto e ci aiuta con affetto ad andare avanti!

l'Italia "radioamatoriale" nasce divisa in C.A.P. sì avete capito bene i nominativi dei radiamatori seguono il numero iniziali del codice avviamento postale - Genova Moalassana  16138 il mio nominativo IZ1 KVQ.








Ed in campo radioamatoriale parecchie associazioni ci stanno accanto :

ARI  Associazione Radioamatori Italiani



  CISAR  Centro Italiano Sperimentazione ed Attività Radiantistiche
E.R.A. European Radioamatour Association


A.R.S. Amateur Radio Society




U.R.I. Union Radio
A.O.T. Associazione Onda Telematica


Associazione Radioamatoriale 773 Radio Group (link)





A.I.R.S. associazione italiana radio sperimentatori

  C.R.T. Conero radio tim  

R.A.S.M. Radioamatori siciliani nel mondo

G.R.S.N.M. Gruppo radioamatori sardi nel mondo


R.C.T. Radio Club Tigullio

A.R.Fo.P.I. Associazione radioamatori forze di polizia 



G.R.F.G. Gruppo radioamatori Fiamme Gialle


A.R.P.I. radioamatori Polizia di Stato,

RADIOAMATORI Polizia di Stato; 

POL RADIO  Ass. Naz. Polizia di Stato Gruppo Polradio


COTA  Associazione Radioamatori Carabinieri


Forze armate


G.R.A. Gruppo Radioamatori Alpini



A.R.M.I. Associazione Radioamatori Marinai Italiani



G.R.A.M.I. Gruppo Radio Areonautica Militare italiana






Queste sono solo quelle che ho contattato sicuramente altre 200 me le dimentico  

Non vorrei che queste numerosissime associazioni fossero un retaggio della nostra cartina geografica precedente al 17 marzo 1861. 




Anche perché il tutto si ripercuote sull'attività radio nell'ambito delle QSL


  

Ovvero l'Italia è uno dei pochi paesi che per gestire le QSL la IARU sta letteralmente impazzendo e per tagliare corto si riferisce solo alle prime due.

Per gestire le QSL le altre associazioni / club usano nominativi ad ok svizzeri, sloveni eccetera.

Per fortuna esiste santi Q.R.Z. e HAMQTH ci rivelano l'indirizzo ed evitare non rischiare di ricevere il famoso avviso : NOT EXISTS




La maggior parte degli OM europei usano la frase QSL:

Bureau QSL: YES oppure NO

mentre in Italia se trovate OM che non fanno parte delle associazioni ARI e CISAR indicheranno come  Bureau QSL tramite HB9eccetera oppure 9Aeccetera eccetera eccetera. 

All'estero ho poca esperienza ma in Giappone esiste unicamente la Japan Amatour Radio League.

Parlando di un argomento direttamente collegato, I maestri indiscussi della protezione civile sono i giapponesi che in campo radioamatoriale  utilizzano tutte le risorse in più per le comunicazioni in situazioni di emergenza. Se date un'occhiata a quest'articolo (link) capirete quanto siano in gamba. Diversamente in Italia le poche risorse, che gli enti locali danno a favore della protezione civile, vengono dispersi in mille rivoli destinati a proscugarsi rapidamente. Il tutto sprecando risorse essenziali in disparate attività che non vanno tutte nella medesima direzione.

Questo e lo sottolineo è solo il mio parere, compreso quello che questi comportamenti, sono in palese contrasto con il famoso "ham spirit" che come recita la radio dovrebbe unire i popoli e non creare divisioni.


   
nella speranza di non avermi ammorbato troppo vi saluto e vi auguro buoni ascolti.


giovedì 27 aprile 2017

Come scaricare il Domestic Broadcasting Survey (gratis)


L'amico Anker Petersen segnala che è scaricabile gratuitamente l'edizione numero 19 del Domestic Broadcasting Survey in formato PDF.

L'elenco raccoglie le stazioni radio broadcasting in HF, con alcune informazioni utili, i cui programmi sono diretti a un'utenza domestica.

Per scaricarlo vai sul sito del Danish Shortwave Club: CLICCA QUI
E poi clicca su Domestic Broadcasting Survey Latest Issue (a sinistra nella home page)

mercoledì 26 aprile 2017

Come sostituire la batteria al mitico Kenwood R-5000

Come sostituire la batteria al Kenwood R-5000
By Giovanni Carboni IZ5PQT




Prima di tutto occorre rimuovere i coperchi inferiore (9 viti) e superiore (8 viti) e sconnettere l'altoparlante interno








A me la batteria originale è durata 20 anni. Vedremo questa! 73

martedì 25 aprile 2017

Come ti rimetto in funzione il Lowe SRX-30


SCHEDA DI MANUTENZIONE DEL LOWE SRX-30
di Michele D'Amico IZ2EAS




Sabato 01 aprile 2017

La radio si accende ma non riceve nulla, solo il soffio in BF. Il problema è il divisore x10 TTL 7490PC, guasto; sono infatti scomparse le “righe” ogni MHz e sono presenti solo multipli di 10 MHz (il master clock). Questo guasto è tipico, è la seconda radio (su due che ho riparato) di questa famiglia che presenta questo problema. Sostituito con il più moderno 74LS90, montato su zoccolo. La radio ora funziona perfettamente. Riallineato l’oscillatore a cristallo da 10 MHz.


Domenica 02 aprile 2017

Riallineato il VFO e la IF “tracking” 2-3 MHz, seguendo il service manual del Drake SSR1, molto preciso e dettagliato (le due radio sono praticamente identiche).

Riallineata la IF a 455 kHz, iniettando il segnale del generatore R&S sulla base di Q9 (come da service manual del SSR-1). La risposta è asimmetrica in AM ma abbastanza simmetrica in LSB/USB.

Ho ritarato leggermente il BFO: frequenza USB 454.1 kHz, frequenza LSB 457.2 kHz, corrispondente ad uno shift tra i due modi di circa 3 kHz.

Rimosso un circuito “estraneo” nella linea di alimentazione a 12 V esterni, uno stabilizzatore di tensione a transistor che un “sarchiaponatore” misterioso aveva introdotto. Sostituito con un semplice diodo di “non ritorno”, 1N4002 (100V, 1A).

Lubrificati tutti i meccanismi rotanti. Disossidati i commutatori. Pulizia generale e derattizzazione.
(Fusibile installato: 1 A Fast grande, corretto)


Al termine del lavoro la radio suona come un violino !


Guglielmo Marconi "Nato per la Radio" di Daniele Raimondi




di Daniele Raimondi




Editore Mosè  Clicca qui   

Indice
GUGLIELMO MARCONI. NATO PER LA RADIO
Introduzione...................................................................................... 8
Le origini..........................................................................................10
Vincenzo Rosa...................................................................................13
Augusto Righi....................................................................................15
Temistocle Calzecchi-Onesti............................................................... 16
Sulle colline di Biella...........................................................................17
Enrico Rodolfo Hertz.......................................................................... 19
Di ritorno a Pontecchio....................................................................... 20
Una battaglia difficile......................................................................... 22
1897 a Roma e La Spezia....................................................................24
12 dicembre 1901..............................................................................27
La Carlo Alberto.................................................................................33
Coltano nella storia storia della radiotelegrafia mondiale......................... 38
Marconi sposa Beatrice....................................................................... 43
Nel 1909 il Premio Nobel.................................................................... 44
S.O.S. in mare ................................................................................. 45
Il 1912 – Un anno da ricordare... o dimenticare?................................... 50
La Radiotelegrafia..............................................................................52
Marconi Senatore...............................................................................58
L’Elettra una nave speciale................................................................. 60
Adelmo Landini..................................................................................64
La nascita della Broadcasting in Italia...................................................66
L’E.I.A.R...........................................................................................70
Santa Palomba..................................................................................79
Prato Smeraldo.................................................................................80
Le Radio nel mondo ..........................................................................82
Le Radio in Europa............................................................................86
La rivoluzione delle idee.....................................................................90
La Radio Vaticana ............................................................................93
La REX............................................................................................99
Marconi sposa Maria Cristina.......................................................... . 101
La radio al Polo Nord....................................................................... 103
Genova chiama Sidney - 1930.......................................................... 107
G. Marconi presidente della Reale Accademia d’Italia........................... 111
Dalle onde corte a fascio alle microonde............................................ 113
Nella mente di Marconi: UFO e raggio della morte............................... 117
La Radio in Guerra... guerra alla radio............................................... 122
La morte........................................................................................129
Il Mausoleo.................................................................................... 136
Un monumento a Marconi................................................................ 137
Il 25 aprile “giornata marconiana”.................................................... .139
Conclusione....................................................................................141
Gallery...........................................................................................143
Nota Bibliografica.............................................................................158
Bibliografia essenziale................................................................ ....  159


lunedì 24 aprile 2017

Genova ricorda i sommergibilisti con una maratona di RadioAmatori

Genova - Collegamenti elettronici tra RadioAmatori, sottomarini e musei dedicati alla navigazione in tutta Italia per festeggiare l’inaugurazione, a Gaeta, del monumento dedicato ai sommergibilisti. Anche la città di Genova si è unita alla gara di solidarietà legata ai festeggiamenti per l’intitolazione “ai sommergibilisti” della torretta del sottomarino R12, affondato nell’aprile del 1944 ai tedeschi in fuga all’altezza della diga est del Porto della Spezia.
L’enorme frammento del sottomarino è stato trasformato in monumento e la città di Gaeta, per la sua lunga tradizione militare e marinara, è stata scelta quale collocazione.
Sino al 25 aprile i RadioAmatori genovesi “occuperanno” una sala del sottomarino “Nazario Sauro” ancorato davanti al Museo del Mare e della Navigazione, in Darsena, per collegarsi con altri Musei e con gli appassionati che potranno così raccogliere “punti” riuscendo a sintonizzarsi sulle frequenze di altri sommergibili e musei in tutta Italia. Una gara che consentirà di aggiudicarsi un diploma di partecipazione all’evento i cui ricavati verranno devoluti in beneficenza.